Revisione rimorchi: si riparte..

Newsletter Giugno 2018

 

   

 

L’estate è alle porte e le vacanze pure! Avete caricato la roulotte? Il gommone è sul carrello? Allora è tutto pronto! Si ma…la revisione?

Ebbene si! Proprio quando tutti davano per certo lo slittamento dell’entrata in vigore delle “nuove” revisioni dei rimorchi, è arrivato il decreto 211 del 18/05/18 che ne calendarizza i controlli tecnici per le categorie O1 (rimorchi con massa non superiore a 0,75 t) e O2 (rimorchi con massa compresa tra 0,75 t e 3,5t).

Il decreto pone fine ad un “limbo normativo” che perdura da più di 15 anni (l’ultimo DM in merito risale al 17 gennaio 2003) e al quale molti proprietari di carrelli e roulottes avevano “felicemente” fatto l’abitudine. E’ stata necessaria l’entrata in vigore della Direttiva Europea 2014/45 (si, sempre quella) per mettere un po’ d’ordine o, almeno, smuovere le acque dando lo spunto ad un provvedimento determinato a recuperare il tempo perduto nell’arco di 3 anni.

Chi deve fare la revisione?

Il decreto suddivide i mezzi da revisionare in 3 scaglioni:

1° - Rimorchi immatricolati fino al 31/12/2000 (ad esclusione di quelli già revisionati nel biennio precedente) . Dovranno essere revisionati entro il 2018, a prescindere dal mese di immatricolazione, tra il 21/05/2018 e il 31/12/2018.
2° - Rimorchi immatricolati dal 01/01/2001 al 31/12/2006 e quelli immatricolati prima del 2001 e non revisionati nel biennio precedente. Dovranno essere revisionati nell’anno 2019 entro il mese di prima immatricolazione.
3° - Rimorchi immatricolati dopo il 01/01/2007 e tutti quelli per i quali sono trascorsi 4 anni dalla prima immatricolazione o 2 anni dall’ultima revisione. Dovranno essere revisionati entro il 2020 nel mese di prima immatricolazione.


Una precisazione meritano i rimorchi immatricolati tra il 31/12/2000 e il 31/12/2006 sottoposti ad almeno una revisione dopo il 2000. Anche questi ricadono nel 3° scaglione e vanno sottoposti a revisione nel 2020 entro il mese di immatricolazione.


Una volta a regime la cadenza di revisione sarà la stessa degli autoveicoli (e dei motocicli): prima revisione a 4 anni dall’immatricolazione e poi ogni 2 anni.

In molti hanno avanzato perplessità sulla capacità da parte degli uffici MCTC di smaltire la notevole mole di lavoro prevista. Tuttavia il decreto non fa riferimento ad eventuali sedute esterne da affidare alle officine autorizzate. Quel che è certo è che di tempo ce n’è ma se si ha un rimorchio che rientra nel primo scaglione è bene informarsi con buon anticipo.

Per il resto…buona estate!

 

Ti è piaciuto questo articolo? Allora ti potrebbe anche interessare..

"Nuova revisione veicoli": tutto cambia..o quasi!

(Newsletter Giugno 2018)

 

Se vuoi rimanere aggiornato sull’argomento, iscriviti alla nostra newsletter.

 

 

per informazioni 0415460033  

 


 

Chiedi un preventivo

preventivo

Stai pensando di installare un impanto a GPL o a metano sulla tua auto? chiedici un preventivo

continua

Devi fare la revisione?

revisione

Scopri entro quando devi fare la revisione del tuo veicolo

continua